Lo specchio mente, poesia e contraddizione

Dalna Gualtieri

In Poesie Posted

poesia lo specchio mente contraddizione

Lo specchio mente

Il destino, che mi c’ha infilato dentro, a questo specchio,
senza dubbio vuol che mi confessi,
avere il riflesso, 
​sapere chi sono.

Che la lentezza del mio essere scorra inerpicandosi
su di una lamiera grigia, lo sto ben pensando,
sto pensando che sia io quella che sto guardando.

Ma la natura è vaga, non s’aguzza con parafrasi e misteri.

Diventa variopinta sì, ma le sembianze del mio specchio
riflettono a metà ciò che dentro sento
e per un attimo ritraggo il volto di me stessa.

Piogge d’avorio lungo la mia faccia,
che si colora ora del mio sentimento.

Lacrime e affanni sul mio viso son dipinte con
cesellature antiche. | Piove.

E di colpo non so più distinguermi.

Lacrime salate bagnano ancora la mia bocca
mentre la pioggia insapore mi scintilla sul cuore.

E’ gennaio
ed io sono paga, ma lo specchio no, non sa spiegarlo,
come la pioggia non spiega questo mio affanno,
io che son felice mentre piango.


La contraddizione e lo specchio

Esistono due facce in noi, l’anima leggera che si veste ed esce, e quella incompresa, che ride, è felice mentre piange.

Questa caratteristica porta alla continua ricerca di un punto d’incontro che forse, è lo specchio. Se ride, noi ridiamo con lui, se piangiamo, lui piange ma è anche pieno di contraddizioni. Non sa nulla riguardo ai sentimenti: non sa darci risposte se gli domandiamo… “Chi sono?” 

L’uomo sa nascondere la sua tristezza dietro un sorriso, e la sua gioia dietro un pianto, ma questo lo specchio non lo sa…

E allora è forse la contraddizione la spiegazione logica? O come diceva Walt Whitman, siamo universi pieni di moltitudini?

“Mi contraddico? Ebbene sì, mi contraddico. Sono un universo, contengo moltitudini”. (Walt Whitman)

Se ti va, commenta la mia poesia o lascia un parere qui sotto! Grazie mille! 🙂 

0 Commenti

Lascia un Commento